Analisi e-commerce Raffaella Roani Dicembre 2, 2021

Analisi e-commerce

L’analisi e-commerce va a supportare ogni fase del commercio elettronico con dati certi sui quali basare la strategia di vendita.

L’analisi e-commerce va a supportare ogni fase del commercio elettronico con dati certi sui quali basare la strategia di vendita.

Analisi e-commerce: punto di partenza e punto di arrivo

Dal lancio all’implementazione del sito, fino all’ottimizzazione delle conversioni grazie alla conversion rate optimization e delle attività promozionali, la gestione di un negozio online si basa sui dati e sull’analisi.
Prima di lanciarsi nel mondo del commercio elettronico va fatta un’analisi di mercato e di scenario competitivo, per capire la situazione in cui si inserirà l’e-commerce.
Successivamente dovranno essere costantemente monitorate le performance della piattaforma, in modo da scegliere gli aggiustamenti di rotta relativamente alle evoluzioni del mercato stesso.
Per questo l’analisi costituisce anche il punto di arrivo: alla luce degli obiettivi prefissati si valutano i risultati ottenuti e con il supporto di dati e statistiche si decide quali aspetti siano migliorabili e dove sia necessario intervenire.
La consulenza e-commerce parte dalla capacità di coniugare gli obiettivi di business con i comportamenti del pubblico di riferimento, intercettandone bisogni e richieste, per offrire un’esperienza di shopping online veloce, gradevole e completa.
Solo così l’e-shop diventa una fonte costante di entrate nonché una componente fondamentale della propria brand identity e non più un tentativo o un’appendice secondaria della propria attività.

analisi e-commerce
Analisi SWOT per capire il posizionamento

Che si tratti di rinnovare il proprio brand e di conseguenza l’e-commerce, o di lanciare la propria piattaforma per lo shopping online, il punto di partenza sarà sempre un’analisi di mercato. L’esito di questa indagine può essere racchiuso nell’acronimo SWOT

Strengths

punti di forza

Weaknesses

punti di debolezza

Opportunities

opportunità

Threats

minacce

L’analisi SWOT restituisce una fotografia dell’arena competitiva e del contesto in cui l’e-commerce opera o andrà ad operare. L’immagine complessiva fornita dall’analisi SWOT permetterà di capire a quale pubblico rivolgersi e come, quali canali utilizzare e su quali contenuti puntare. Che si tratti del posizionamento iniziale o di un ri-posizionamento, non si può fare a meno di un’attenta analisi strategica.

Le fasi dell’analisi e-commerce

Ecco le tre fasi da rispettare:

1

In prima battuta si osservano i vantaggi dello shop online, la proposta di valore distintiva rispetto ai competitors e i motivi per cui implementare una strategia e-commerce.

2

Poi si bilanciano i vantaggi con gli eventuali contro e gli inevitabili punti deboli.

3

Alla luce di questo scenario si valutano le opportunità in termini di crescita e miglioramento, per mettere sul mercato un e-commerce davvero competitivo.

Ecommerce Analytics grazie a Google

Una volta realizzato o implementato, l’errore più comune è quello di lasciare l’e-commerce a sé stesso. Invece il negozio online è come la sede fisica: necessita di attenzione, manutenzione, aggiornamento. Ciò avviene attraverso un costante monitoraggio del suo andamento: si verifica il corretto funzionamento e si correggono eventuali disfunzioni. Il sito web e l’e-commerce vanno alimentati e curati.

Per tenere sotto controllo andamento e risultati dell’e-commerce Google mette a disposizione uno strumento gratuito comodo ed efficace. Si tratta di Google Analytics, il tool di monitoraggio per verificare l’andamento di ogni sito web, uno strumento gratuito, che richiede esperienza e conoscenze specifiche per una corretta lettura dei dati.

analisi-img2-google

E cosa fare in caso di drop e-commerce?

La paura più grande di ogni imprenditore e negoziante è quello di assistere ad un calo delle vendite, con conseguente riduzione delle entrate. Come reagire di fronte a un drop del proprio e-commerce?

analisi-img4

Dietro a una flessione o un crollo c’è sempre una spiegazione e quindi una soluzione al problema. Potrebbe essere dovuto a un malfunzionamento del sito, per esempio durante la fase di checkout. Oppure le campagne pubblicitarie e i contenuti di comunicazione potrebbero non essere stati efficaci e performanti.
Per capirlo è necessaria un’analisi attenta e approfondita dell’e-commerce e tutto ciò che vi ruota attorno.
Commake offre la dashboard di controllo per e-commerce personalizzabile e di facile lettura con cui diventa semplice tenere sotto controllo tutti gli aspetti della comunicazione e dello shop online, e capire immediatamente dove e come intervenire per ritornare a vendere.

Siamo pronti ad affiancarti per trovare le migliori soluzioni

Contattaci